area riservata siti amici credits

Resistenza al carico del vento (UNI EN 12211)

Viene usualmente definita “resistenza al carico del vento” la capacità di una finestra di resistere alle sollecitazioni determinate da violenti e improvvisi sbalzi di pressione, come quelli causabili dal vento, reagendo in campo elastico e dunque capace di sostenere una deformazione ammissibile tale da farle conservare la sua forma e le sue proprietà iniziali, ed ovviamente di salvaguardare la sicurezza delle persone. Il metodo di prova si svolge sulla stessa attrezzatura di laboratorio utilizzata per gli altri tipi di prova (aria e vento), e prevede una serie di verifiche volte a determinare la capacità dell’infisso di resistere a brusche sollecitazioni:

1. dopo assegnazioni di pressioni di assestamento viene fatta la prova alle deformazioni, che rileva per valori crescenti di pressioni le relative deformazioni delle ante rispetto ai telai fissi;
2. viene poi fatta la prova a pressioni ripetute, in cui l’infisso viene sottoposto a 50 cicli di pressione;
3. al termine di queste due prime prove non sono ammessi degradi funzionali all’infisso, tali ad esempio da causare malfunzionamenti dei dispositivi di manovra per la apertura e chiusura delle ante;
4. viene poi condotta una ulteriore prova di permeabilità all’aria , durante la quale i valori rilevati alla pressione di 100 Pa debbono rientrare all’interno di una tolleranza normalizzata rispetto ai dati rilevati inizialmente;
5. da ultimo viene effettuata la prova di sicurezza , che consiste nell’imprimere un unico colpo di pressione molto elevato; al temine di questo tipo di prova non si devono verificare danneggiamenti funzionali ovvero rotture che possano causare pericolo agli utenti.
Le varie pressioni utilizzate nell’intera serie di prove sono normalizzate in funzione della classe che si prevede di poter assegnare al serramento; in caso di esito negativo si procede ad un declassamento, mentre per esito positivo si riesegue la prova per una classe superiore.
Secondo la norma UNI EN 12210, l’infisso può venire classificato in 5 classi per la pressione del vento (1, 2, 3, 4 ,5) ed in tre classi per la freccia relativa frontale (A, B, C).
I prototipi base testati hanno conseguito le seguenti prestazioni limite (non necessariamente replicabili sui prodotti di serie che potrebbero presentare valori lievemente minori):

Finestra F2/AR-68/R: classe C5
Portafinestra PF2/AR68NT: classe C2
Bilico FBLCO68NT: classe C2
Scorrevole parallelo SCARPF68NT: classe C1
Scorrevole alzante SCH: C1


(e rispetto a tali prestazioni vengono tarati i valori promessi sulle etichette da apporre sui serramenti).

  IL LEGNO INFISSI srl – Via Poste 11, 81011 Alife (CE) - p.iva 03809910619